redazione

Informazioni personali
Città: Prato
Data di nascita: 30 Novembre 1999
Sito web: http://scuolamagazine.it/
Per contattare l'utente
Domenica 16 Ottobre 2011 // Catania

NOTIFICHE TELEMATICHE AL TRIBUNALE DI CATANIA: «QUASI TREMILA IN MENO DI UN MESE»

Incontro di aggiornamento promosso dall’Ordine etneo dei Commercialisti

 

Giarre è la sede distaccata che ha utilizzato maggiormente il nuovo sistema

 

 

 

 

 

CATANIA – A meno di un mese dal loro avvio legale, le comunicazioni telematiche del tribunale di Catania segnano un significativo successo: dal 20 settembre al 13 ottobre infatti sono 2.872 le notifiche trasmesse dagli uffici giudiziari.

«Un dato eloquente che dimostra un ottimo grado di aggiornamento del sistema e dei professionisti catanesi verso questa nuova infrastruttura tecnologica» ha commentato il presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Catania (Odcec Ct) Margherita Poselli, durante l’incontro di aggiornamento – svoltosi ieri - sugli aspetti operativi del Processo civile telematico (Pct).

Nello specifico il peso maggiore è dato dalla sezione del Contenzioso Civile del Tribunale etneo che conta quasi duemila notifiche (1.964), mentre la sezione di Volontaria Giurisdizione ne ha raggiunte 142. Alla rilevazione manca invece il dato relativo alla sezione Lavoro, il cui numero è in corso di verifica.

Interessante anche la risposta delle sette sedi distaccate del Tribunale: «Il primato di efficienza – ha illustrato il Magistrato referente distrettuale per l’Informatica Giuseppe Fichera – spetta alla sezione di Giarre, in testa con 217 comunicazioni. La sede più grande, Acireale, si posiziona al secondo posto con 143 notifiche, accompagnata da Bronte con 128. A seguire tutte le altre: Mascalucia con 115, Adrano con 100, Paternò con 51, infine Belpasso con 12».

Tra i relatori è intervenuta Daniela Intravaia – dirigente del Coordinamento interdistrettuale Sistemi informativi Automatizzati di Milano del ministero della Giustizia – che ha spiegato alla platea di presenti il funzionamento della nuova procedura telematica. Alla categoria dei commercialisti si richiede soprattutto la dotazione di una casella di posta elettronica certificata. Nell’ambito del Pct il ruolo ricoperto da questi professionisti è soprattutto in qualità di ausiliario del giudice.

Hanno preso la parola inoltre i componenti Odcec del Comitato operativo Pct Salvatore Toscano e Roberto Cunsolo che hanno trattato – anche con dimostrazione pratiche – gli strumenti e le opportunità per il commercialista su questo nuovo fronte giudiziario.

 

15 ottobre 2011