BestRank

Informazioni personali
Città: Verona
Per contattare l'utente
Marted́ 05 Dicembre 2017 // Bergamo

I raccordi in ghisa e altri componenti industriali

Nel mondo dell'industria, e in particolar modo nell'ambito dell'idraulica e dell'impiantistica gas, è fondamentale disporre di materiali di qualità pressoché eccellente. Tutto ciò è inerente al discorso della sicurezza e della maggiore affidabilità sia in fase di lavorazione degli stessi materiali, fase che comprende anche la produzione specifica di oggetti vari, sia nella fase successiva di utilizzo da parte degli utenti coinvolti nell'impiego.

Tra gli elementi indispensabili all'interno di un impianto idrico o a gas vi sono senza dubbio i raccordi, componenti atti a garantire una più libera disposizione di condutture e tubazioni di vario tipo. Un esempio sono i raccordi in ghisa, presenti sul mercato in diverse varianti a seconda dell'utilizzo che se ne farà nella realizzazione dell'impianto.

Tra i modelli più diffusi di raccordi in ghisa, i più sfruttati sono quelli cosiddetti "in ghisa malleabile", caratterizzati dalla presenza di grafite disposta in fiocchi all'interno della struttura della lega ferrosa. Particolarità della ghisa malleabile è proprio quella di prestarsi con più facilità alla lavorazione, grazie alla decomposizione termica della cementite avvenuta all'interno della lega stessa. Grazie alla loro resistenza, i raccordi in ghisa sono perfetti per essere installati in impianti di acqua calda o fredda, e lo stesso vale per gli impianti di distribuzione del gas o per gli impianti di riscaldamento; tali raccordi sopportano livelli di pressione anche sino a -25 bar, a fronte di una temperatura minima di -20 gradi sino ad una massima di 120 gradi.

Altre tipologie di raccordi particolarmente utilizzate nell'ambito della lavorazione e della realizzazione di impianti idrici o a gas sono le cosiddette flange in ferro, le quali si differenziano le une dalle altre per la forma e la funzionalità. Sul mercato sono presenti flange piane per saldatura a sovrapposizione, flange filettate a collare con rigatura, flange a collare per saldatura di testa e le flange ceche, un particolare raccordo privo di cavità centrale. Le flange presentano una forma assai differente dai classici raccordi in ghisa: esse hanno una composizione molto più simile ad un disco piuttosto che a un tubo di collegamento, e variano a seconda delle necessità in fase di realizzazione dell'impianto.

Altri raccordi utilizzati in questo ambito sono i cosiddetti raccordi a saldare, caratterizzati da estremità lisce particolarmente adatte per la saldatura di testa e per l'abbinamento con i tubi. Tra i raccordi a saldare presenti sul mercato, i più sfruttati sono i tee iso, le riduzioni iso concentriche e i fondelli iso bombati. Importante e imprescindibile l'aspetto della sicurezza, con i raccordi che devono necessariamente rispettare tutte le caratteristiche illustrate nelle apposite normative UNI EN previste dalla legge. Prima di effettuare un qualunque acquisto, un'azienda dovrebbe sempre tenere conto di questo aspetto, dotandosi quindi di materiali tecnicamente all'avanguardia che possano rispettare la sicurezza dell'utente e dei lavoratori incaricati di realizzare gl impianti ed effettutare interventi di manutenzione.