ALESSANDRA

Informazioni personali
Città: Cagliari
Per contattare l'utente
Martedì 29 Dicembre 2009 // Cagliari

PASSIONI PRECARIE

MALRIPOSTE ASPETTATIVE.IT

 

 

 

-          Se sei libera ora, mi piacerebbe incontrarti davvero, PrincipessadiVelluto - click

-          Boh…va beh dai è ora che ci incontriamo, dimmi dove Oceanotempestoso55 – click

-          Che ne dici al Bar dello Sport? – click

-          (Oddio!!!)  Benissimo, facciamo tra due ore, giusto il tempo di una doccia e di arrivare – click

-           (Alla faccia!!!) Perfetto tesò…Sono impaziente. Ora mi disconnetto, anzi no dai prima tu, lo sai che non mi piace chiudere sapendo che sei ancora in linea..

-          (E che palle tutte le volte questo tedio!!!!) Ok Oceanotempestoso55 allora io esco, a dopo – click

Eccola PrincipessadiVelluto, nella vita molto più semplicemente Mary; lei e il suo portatile nel suo monovano all’ultimo piano senza ascensore, carina ma non bella, intelligente quanto basta, single (non per scelta).

Al Bar dello Sport, mica promette bene, e si che ce n’è di locali decisamente più  intimi, va beh ma magari lo ha fatto per me, per non insinuare quel tarlo prettamente femminile, e se mi avesse dato appuntamento all’”Odalisca Bar”, o ancora meglio al “Latin Lover”? sicuramente lo avrei trovato assolutamente fuori luogo, uffa che complicata che sono,…è proprio vero noi donne non siamo mai contente.

Un bel respiro, profondo,via tutta l’ansia del primo incontro,… a cosa mi serviranno poi le lezioni di yoga se poi non riesco a rilassarmi mai…ve beh, che ultimamente ci sto andando poco, accidenti è quasi un mese che non metto piede in palestra, bisogna che mi disintossichi dalla chat….Ok…ora vediamo un po’…che mi metto?Allora canottiera nera scaldacuore nero, jeans, stivale nero, piumino nero…altro che PrincipessadiVelluto, sembro LadyDark…ma no dai va bene.

Doccia rassodante, accidenti, e da quand’è che non depilo le gambe?….oddio ho saltato l’appuntamento con l’estetista, e chi la sente adesso…ok …vecchio fedele amico, rasoio…ecco qua…un minuto gambe perfette…ok…due gocce di profumo…anche quattro, dove ho messo la piastra?...ecco qua…perfetta….si fa per dire.

Lo confesso si sono emozionata, ha quasi dell’incredibile che un uomo così maturo, interessante, sicuro di se, abbia avvertito un’affinità elettiva con me, va beh, però io tendo sempre a  buttarmi giù…lui me dice spesso, mi sottovaluto, e  poi che carino….anche questo fatto che a differenza degli altri lui non abbia insistito per vedermi in foto,è carino no?....io a lui non l’ho chiesta…e non sono  mica  scema, e poi avrei dovuto mostrarmi pure io...e poi lui è scaltro, è un uomo vissuto, ha girato il mondo, chissà quante donne avrà incontrato, lui cos’ amante della libertà…che non si è mai voluto arrendere  e metter su famiglia….

Oddio speriamo che non mi tornino in mente tutti quei sogni erotici (inventati!!) che gli ho raccontato …anche lui però non è stato da meno, quando mi ha raccontato di quell’avventura che si concesso in Giappone, quella donna stupenda, una vera geisha…non è che abbia scritto sotto metafora anzi…comunque, l’ho capito bene io…. il signorino, mica ci casco così…quello è abituato a condurre il gioco e a sedurre, …oddio, dopo l’ultimo sogno che mi ha raccontato,…dove la cioccolata  colava  dappertutto fuorché in bocca…se dovesse ordinarne una io divento viola dalla vergogna….

Uff…arrivata.

Un respiro profondo.

Rilassati, forza.

Ok entro.

Accidenti questo  bar e peggio di come pensassi, che tristezza….e che colori…che fantasia..e tutto nero e azzurro…e poi quel mega schermo….va beh,,…sono in anticipo….di tre minuti…vediamo un po’..no non c’è ancora….allora due anziani , una mamma con due bambini….due fidanzatini …un signore calvo…da solo……di spalle……oddio…nooo….macchè …e allora!!!!….cosa ha da urlare il barista…ahhhh…e che palle, scommette che l’Inter stasera nel derby batte il Milan….e chi se ne frega…ahhh ecco i colori…nero azzurro…il bar dello Sport…..per carità…ora capisco…va beh…ma quando arriva Oceanotempestoso55….

Il solitario calvo si gira

-  PrincipessadiVelluto , scommetto…

 Maledetta me!!!!

- E tu Oceanotempestoso55, scommetto!

Mai sentita così cretina, e questo coso che ho qui davanti…sarebbe Oceanotempestoso? Ma mi faccia il piacere, questo è più fermo di un acquitrino dipinto in una tela del settecento…ah ma mi sta bene, e adesso cosa faccio, cosa gli dico, dove lo guardo, senza che lui legga il mio assoluto totale disgusto?

Ma non si può guardare…..ha pure  la pancia, la calvizie, così sensuale in certi uomini, qui è l’apoteosi della sfiga.

- Io prendo una cioccolata, e tu principessa?

- Anche io grazie!!! ( aiuto, si ricorda il sogno..prometto solennemente di non farlo mai e mai più….)

E poi bla bla bla bla…mortale, assolutamente mortale, una noia che mi sovrasta come un onda anomala, mentre parla gli osservo le mani….nervosamente giochicchia con qualcosa, ma cosa è?...un porta chiavi…un delizioso minuscolo pallone da calcio , nero azzurro, e tutto si fa chiaro.

Opsss,…. mi cade il cellulare, mi chino, lo raccolgo, che tanto  lui manco lo accenna il gesto di farlo per me, cafone!!!!

Che macabra scoperta, calzini corti bianchi e mocassino nero.

Basta è davvero troppo, a tutto c’è un limite, altro che geisha…mi sento dentro un film dell’orrore naturalmente!

Ma che ci faccio qui, e mentre il ruggito del coniglio si fa strada e pregusto il suono della mia voce che pronuncia le parole magiche che mi libereranno dall’incubo, ossia qualcosa che suoni pressa poco così:

- Ora devo andare, ma teniamoci in contatto ( senza per altro aver dato numero di cellulare) queste parole restano solo pensate perchè lui, l’uomo dai sogni erotici, l’uomo che usa la cioccolata come arma letale per le vittime su cui posa gli occhi, l’uomo che ha girato il mondo in lungo e in largo,lui osa:

- Ora devo salutarti Principessa, ho un impegno a cui non posso proprio mancare, sebbene lo farei davvero volentieri  per restare con te…

- Figurati anche io devo andare, è tardi..sei stato davvero una rivelazione, che piacere che mi ha fatto incontrarti ( falsa, falsa come Giuda che non sono altra!....lo sei stato eccome una rivelazione, un  incubo di quelli che ti costringono in analisi per mesi)

Bacio di rito, il suo sguardo amicante, quei pochi passi che mi separano dalla porta sembrano lunghi quanto il cammino di Santiago…..sono fuori e parto, a gambe levate, sperando che non gli venga in mente di seguirmi e di chiedermi il numero di cellulare.

Accidenti ho sbagliato direzione, torno indietro e perversamente attratta dal mio incubo vivente, giro lo sguardo verso il bar, e lo vedo, che sgranocchia patatine, beve una birra al bacio e impreca contro tutte  le generazione passate dell’arbitro che ha  appena concesso un rigore al Milan.

Goal! (vedetta dolce vendetta)

Trecento euro di connessione Adsl, dodici sedute di yoga mancate, cinque chili di peso in piu’,sei cene tra amici a cui ho rinunciato, almeno 50 ore di sonno perse a danno dell’umore e della pelle, sforzi sovraumani per inventare sogni che non faccio, ricerche  spasmodiche di poesie da dedicare all’AcquitrinoImmobile55,….insomma una vera tragedia!!!

Prossimo nick in chat: Idiotaonline.